Home
Comunicazione anno 2010 PDF Stampa E-mail
Scritto da Amministratore   
martedì 11 gennaio 2011

“S.CO.D.RE.” a.r.l.

Relazione di fine anno 2010

SOCIETA’ COOPERATIVA DIPENDENTI DELLA REGIONE SICILIANA

Reg. al N.29167 elenco intermediari finanziari

AI SOCI IN QUIESCENZA  ED AI SOCI IN SERV. C/O:    ISP. PROV. AGRICOLTURA;   UFF.DEL GENIO CIVILE;   ISP. RIPAR. FORESTE;   UFF.PROV.LAVORO E M.O. ;   UFF. BENI CULT.ED AMB.;   ISP. PROV. LAVORO;   UFF. PROV. MOTOR. CIVILE;   CO.RE.MI.;   U.R.E.G.A.;  

UFF. REG. PROTEZ. CIVILE;                   LORO SEDI.

                   OGGETTO: Comunicazione attività anno 2010 e previsione per l’anno 2011 .       DA LEGGERE ATTENTAMENTE.

                La S.CO.D.RE. costituita nel Novembre  1981 con sede presso l’Ispettorato Provinciale Agricoltura di Caltanissetta , conta ad oggi 223 soci dipendenti regionali in servizio ed in quiescenza sottoscrittori di quote di risparmio mensili da € 25,82 ad € 103,29, vincolate per un periodo di mesi 12 dal primo versamento. Detta Cooperativa nel maggio 1996 è stata inclusa nell’elenco degli “intermediari finanziari” presso l’Unione Italiana Cambi di Roma, ponendosi in un ottica di maggior prestigio e serietà, garantita dal controllo della Banca d’Italia e del Ministero delle  Finanze. Il Patrimonio netto dei Soci (quote associative o Capitale Sociale di €. 360,00 l’uno + quote volontarie di risparmio + versamenti aggiuntivi + interessi netti) al 31/12/2010 ammonta a circa €. 2.720.000 garantito dai maggiori crediti per anticipazioni concessi ai soci; crediti che hanno consentito di coprire quasi per intero le perdite pregresse. I versamenti aggiuntivi sono consentiti per far fronte alle richieste d’anticipazioni o rimborsi che rimarrebbero inevase una volta utilizzati le normali entrate mensili.  Tale prassi per garantire un perfetto equilibrio tra entrate e uscite. Gli interessi netti si rimborseranno dopo l’approvazione del relativo bilancio (aprile 2011); il costo della “Tenuta conto” per il 2011 viene determinato come descritto nella sottostante tabella.

COSTO TENUTA CONTO SUGLI INTERESSI NETTI MATURATI AL 31/12/2010:

Da €

A €

Costo

Da €

A €

Costo

0

114.29

7.50

114.30

285.71

15.00

285.72

685.71

25.00

685.72

--

50.00

I compiti dell’attuale Consiglio Di Amministrazione durante l’anno 2010 si sono svolti principalmente:

A)      Con la concessione di 5 anticipazioni decennali e 3 anticipazioni quinquennali  per complessivi € 149.594,62

B)      Con il rimborso quote per circa € 793.473,32, e l’accettazione di versamenti aggiuntivi per un totale  di  € 73.855,25.

C)      Con deliberazione su delega assembleare del 24/04/09 di riduzione della quota di risparmio a soli € 25,82 per tutti i soci. Con obbligo degli stessi di curare la variazione con la propria banca a favore della S.CO.D.RE. con decorrenza gennaio 2011

Gli importi ed i tassi delle anticipazioni per il 2011, seguendo il mercato, varieranno secondo le indicazioni  della sottostante tabella:

 

QUOTE  RISPARMIO

 

IMPORTO MUTUATO

 

NETTO RICAVO

 

N. RATE

 

IMPORTO RATA

 

TASSO

 

T.A.E.G.

 

 

€ 25.82;

   5.377,04

€ 5.251,89

5.251,89

60

  100,00

4,40%

5,503%

  8.065,56

  7.877,84

60

€ 150,00

4,40%

5,503%

€ 10.754,09

€ 10.503,80

60

€ 200,00

4,40%

5,503%

€ 13.442,61

€ 13.129,74

60

€ 250,00

4,40%

5,503%

€ 28.017,79

€ 26.680,11

120

€ 285,00

4,10%

5,278%

€ 32.195,88

€ 30.658,72

120

€ 327,50

4,10 %

5,278%

I soci in servizio di età non superiore agli anni 65, ed in quiescenza, di età non superiore ai 70 anni che nel 2011 richiederanno le anticipazioni di cui sopra,dovranno comprovare con apposito certificato stipendiale o,  con busta paga, che l’importo mensile netto in queste evidenziato, giustifichi l’importo dell’anticipazione richiesta; diversamente, in presenza di altre ritenute sulle proprie competenze, dovranno prioritariamente procedere alla relativa estinzione, anche con l’eventuale intervento della SCODRE.  I coniugi, entrambi soci, potranno richiedere, anche separatamente, ma con qualificate garanzie, l’anticipazione decennale; nei casi di richiesta singola il relativo contratto dovrà essere supportato da fideiussione dell’altro coniuge o, in assenza, da altro erede legittimo o da altro soggetto accetto al Consiglio d’Amministrazione. I soci possono richiedere il rinnovo decennale dopo quattro anni  dal primo versamento, quelli quinquennali dopo  due anni. Quale incentivo, solo nel caso di rinnovo di prestito, non sarà più dovuta la penale dello 0.75% sul debito residuo estinto anticipatamente.

I prestiti concessi a partire dal 2009 verranno finanziati a condizione che vengano estinti con il capitale accumulato quando questi eguagli l’importo del debito residuo; anche in questo caso non sarà dovuta la penale dello 0.75% sul debito residuo estinto anticipatamente.

IL TASSO DI INTERESSE sugli importi,  versati e maturati, non prelevati fino al 31/12/2010, già fissato a Gennaio ’10 al 3.40%  viene rideterminato dal C.d.A.  al  3,00% lordo, mentre per gli importi prelevati  prima di tale data, sarà applicato un tasso di interesse pari al 1,30%. I tassi suddetti per il 2011 potranno essere variati, in + o in – fino ad un massimo dello 0,50%, a prudente discrezione del Consiglio di Amministrazione con semplice delibera  da effettuarsi nel mese di Novembre.

Si comunica che le richieste di rimborso saranno evase successivamente alla data del 30 di Aprile compatibilmente con le disponibilità di cassa e con priorità per i casi particolari che saranno vagliati dal C.d’A.; resta inteso che l’estinzione di un proprio debito mediante l’utilizzo in compensazione di un proprio credito, non determinando alcun esborso finanziario per la SCODRE, sarà sempre ammesso.

Poiché per disposizione della Banca d’Italia gli associati successivamente alla data del 27/04/1995 non potranno mantenere lo stato di socio se collocati in quiescenza, tutti coloro i quali dovessero trovarsi in tale condizione dovranno tempestivamente comunicarlo alla SCODRE per gli opportuni adempimenti da eseguire.

Si comunica inoltre che scelte gestionali prudenziali nonché alcune disposizioni governative, determinando una momentanea contrazione dell’attività finanziaria della cooperativa di quasi il 60%, non ha consentito, nostro malgrado,  di erogare l’omaggio natalizio; si confida nel futuro di ripristinare tale gradita ventennale tradizione.

I colleghi, dipendenti regionali che vorranno associarsi, potranno rateizzare il versamento della quota di Capitale Sociale in sei quote mensili, senza alcun ulteriore addebito, rivolgendosi agli incaricati S.CO.D.RE. presso l’IPA di Caltanissetta il MARTEDI’ –  MERCOLEDI’ e GIOVEDI’ dalle 11,00 alle ore 12,30 (Tel.: 0934/556502 Cell.: 339/6823372).

 

F.TO: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Ultimo aggiornamento ( venerdì 22 maggio 2015 )
 
< Prec.   Pros. >